I tori Bitcoin hanno annientato la resistenza di 28.500 dollari con un’impennata di volumi elevati, ma il livello di 30.000 dollari potrebbe comunque rappresentare una sfida.

Nell’ultima ora, il prezzo del Bitcoin (BTC) ha raggiunto un nuovo massimo storico di 29.000 dollari.

Il 29 dicembre, il prezzo del Bitcoin ha tentato di spingere attraverso un rigido gruppo di resistenza a 28.500 dollari, ma dopo il rally a 28.600 dollari, il prezzo ha rifiutato con una brusca correzione a 27.300 dollari.

Molti commercianti al dettaglio si aspettano che il prezzo Bitcoin Up salga ben al di sopra dei $30.000 una volta superata la barriera psicologica, ma Nunya Bizniz, un popolare trader su Twitter, ha sottolineato che al di sopra dei $30.000, il prezzo Bitcoin comincia a sembrare un po‘ troppo alto, dato che il ritracciamento di Fibonacci 1,618 è a $30.196.

Il passaggio a 29.000 dollari di oggi è avvenuto dopo un’impennata di volumi elevati che ha spinto la resistenza di 28.500 dollari, ma la battaglia per 30.000 dollari è tutt’altro che finita.

I dati degli Indicatori materiali mostrano che ci sono ancora muri di vendita vicino al livello di 30.000 dollari a Binance e ad altri importanti scambi di criptovalute.
BTC/USD vendono muri vicino ai 30.000 dollari.

A meno che non si verifichi un altro aumento sostenuto del volume degli acquisti, la presenza di muri di vendita suggerisce che un rally a 30.000 dollari potrebbe innescare un forte sell-off e indurre il prezzo di BTC a rivisitare i principali supporti sottostanti a 28.000 dollari e 27.300 dollari, dove la media mobile a 20 giorni risiede attualmente nell’arco di 4 ore.

30.000 dollari e poi la luna?

Dato che il prezzo del Bitcoin è salito del 64,9% dall’inizio di dicembre, il raggiungimento del livello 1,618 Fib potrebbe fornire il segnale di un pull-back, ma in definitiva il volume sarà il principale indicatore di dove potrebbe andare il prezzo.

Attualmente, il prezzo Bitcoin ha guadagnato il 302,6% per l’anno e sta superando di gran lunga l’oro e i mercati tradizionali come il Dow e l’S&P500. Per il 4° trimestre, BTC ha guadagnato il 168,32%, assicurandosi la seconda migliore performance trimestrale dal 2017, quando l’asset digitale ha guadagnato il 210,13% nel 4° trimestre.